Il Presidente Amistadi incontra gli studenti dell’Istituto Agrario

San Michele all'Adige, 24 marzo 2022

Il Presidente del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, Ezio Amistadi, ha incontrato gli studenti della classe 3A GAT (Gestione Ambiente Territorio) dell’Istituto Agrario di San Michele all’Adige, nell’ambito del progetto “TERRA DI TUTTI, TERRA DI SOGNI?”. Al progetto partecipa anche la classe terza del percorso Amministrazione Finanza e Marketing dell’Istituto di istruzione “Martino Martini” di Mezzolombardo, con cui il Presidente ha già svolto un meeting online.
L’intervento del Presidente si è concentrato sulle dinamiche del turismo contemporaneo, sia in senso generale sia in riferimento al Trentino e alla Piana Rotaliana. Molteplici le tematiche affrontate. Il Presidente ha sollecitato le studentesse e gli studenti a discutere gli elementi caratterizzanti del territorio trentino e del tipo di turismo che attualmente interessa il territorio, in contrapposizione col turismo ideale. Amistadi ha sottolineato il ruolo fondamentale che la sinergia tra ambiente e comunità ricopre per sviluppare un turismo di qualità e non di massa. Il Presidente ha esortato i giovani a pensare nuovi modelli di turismo che non guardino al passato, ma che trovino il punto d’incontro tra l’interesse dei turisti e i prodotti locali. Grande partecipazione da parte degli studenti che hanno dimostrato curiosità e volontà di conoscere strategie e strumenti moderni per rispondere alle esigenze di un mercato in evoluzione.
Al termine della discussione con il Presidente Ezio Amistadi, gli studenti dell’Istituto Agrario di San Michele all’Adige hanno avuto modo di dialogare anche con il Direttore Generale della Fondazione Edmund Mach, Mario del Grosso Destreri.
Nato con l’obbiettivo di affrontare il tema della conciliazione fra turismo e agricoltura nella Piana Rotaliana Königsberg, il progetto si concretizza in una serie d’incontri fra studenti e principali portatori d’interesse. Appuntamenti pensati per favorire e incalzare i giovani studenti a ragionare in una prospettiva di unione tra mondo turistico e agricolo.
Gli studenti, prima di incontrare il Presidente Amistadi e il direttore del Grosso Destrieri, hanno visitato con l’educatrice museale Stefania Dallatorre, alcune sale del Museo, propedeutiche all’incontro.